Conosciuta come “la Venezia del nord”, Amsterdam è una città piena di fascino, capace di rubare il cuore ai milioni di turisti che la visitano ogni anno. Passeggiando lungo i canali, vi troverete ad esplorare quartieri romantici, brulicanti di vita e di artisti. Ecco i consigli su dove dormire ad Amsterdam, per un’esperienza unica ad un prezzo low-cost.

Nell’era dei voli a basso costo, raggiungere l’Olanda è diventato semplice ed economico: Ryanair ed Easyjet offrono molti voli a prezzi contenuti e se scegliete un periodo dell’anno poco turistico potrete raggiungere gli aeroporti più lontani dalla capitale per poche decine di euro. Ben altro discorso è il costo della vita in Olanda e soprattutto ad Amsterdam. Questa città dal ritmo di vita calmo e rilassato non è tra le mete più economiche d’Europa. Un’attenzione particolare va riservata a dove dormire, scegliendo i quartieri più adatti e meno conosciuti.dormire amsterdam mappa

Centro Storico 

Alloggiare nel centro storico di Amsterdam significa essere a pochi passi dai luoghi di interesse turistico e dalle aree dove fare shopping e della vita notturna. In questa zona ci sono tante strutture ricettiva ed è ben connessa con i mezzi di trasporto. Possiamo dire che, budget permettendo, è la zona da prediligere. Data la presenza massiccia di hotel è possibile trovare offerte per l’hotel spendendo poco.

Joordan

Il Joordan è di sicuro il quartiere più conosciuto di tutta Amsterdam. Qui si concentra la vita frenetica delle metropoli, accompagnata dal dolce fluire dei canali. Il Joordan District era in origine uno dei quartieri popolari della città per operai ed immigrati. Oggi questa zona è diventata molto residenziale ed è abitata da un brulicare di studenti, artisti e viaggiatori provenienti da tutte le parti del mondo. Per il suo spirito giovane e artistico il Joordan è oggi un dipanarsi di caffè, ristoranti, gallerie d’arte e studi di giovani designer. Con un po’ di fortuna in questa zona potrete trovare delle sistemazioni a prezzi medi, sia come alberghi, ma soprattutto come appartamenti, rimanendo in un quartiere centrale e dall’atmosfera unica.

De Pijp

Considerato da molti il “quartiere latino” di Amsterdam, De Pijp si trova nella zona sud della città. Nato come un’espansione del Joordan, oggi il Pijp conserva le sue radici multietniche e un’aria bohemiene. La storia del quartiere è legata a doppio filo con la celebre birra olandese Heineken: fu proprio in questa zona che nel 1863 venne aperto il primo birrificio. Essendo un quartiere di riferimento per i giovani di tutto il mondo, il Pijp è ricco di soluzioni low-cost con ostelli ed hotel a prezzi contenuti che forniscono oltre a valide soluzioni di pernottamento anche punti di aggregazione e di scambio tra culture.

Red light District

Il celeberrimo quartiere a luci rosse è una delle zone più curiose di Amsterdam. Nonostante nell’immaginario comune sia un luogo esclusivamente improntato all’erotismo, in realtà è uno dei quartieri più antichi di tutta la città. Addentrandosi nelle strade del Red Light District potrete infatti imbattervi in meravigliosi esempi di gotico nordeuropeo. Ti consigliamo di non fermarti alla prima apparenza, perché in questa zona si possono fare anche ottimi affari ed è possibile trovare sistemazioni con prezzi accessibili e di stile.

De Negen Straatjes

Il quartiere delle nove strade è forse la zona più tipica e tradizionale di tutta Amsterdam. Queste pittoresche stradine circondano la zona dei canali e collegano alcune tra le principali attrazioni turistiche della città, come piazza Dam, la casa di Anna Frank e vari musei. Il quartiere è popolato da attività artigianali, bistrò e negozi caratteristici. Soggiornare in questa zona di Amsterdam vi garantirà una full-immersion nel vero stile di vita olandese per cui può valere la pena spendere qualcosa in più.

Vi consigliamo di allontanarvi dalle classiche mete turistiche e di lasciarvi colpire dai vicoli, dai canali e da quelle zone dal sapore inesplorato che renderanno il vostro soggiorno e pernottamento ad Amsterdam davvero indimenticabile.

[Voti: 1    Media Voto: 5/5]

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata