Capoluogo della Catalogna, Barcellona è una metropoli di ben 1.700.000 abitanti in continua evoluzione – seconda solo a Madrid -, il tempo per visitarla non basta mai e ogni volta che si ritorna c’è sempre qualcosa di nuovo da scoprire. È una città dai mille volti, dalle più strane opere d’arte fino al divertimento estremo. Affacciata sul Mar Mediterraneo, ed estremamente piacevole e spensierata, Barcellona si distingue molto dalle altre città spagnole sia per le sue particolarità architettoniche, sia per l’attaccamento alla cultura catalana che contraddistingue i suoi abitanti: la forte componente culturale tende infatti a rendere molti di loro tanto legati alle proprie origini e tradizioni da desiderare l’indipendenza della propria regione dalla Spagna. Ma queste sono faccende politiche che poco hanno a che vedere con le bellezze che Barcellona offre ai suoi visitatori: vediamo dunque dove conviene pernottare quando si visita questa magnifica città, e quali sono le attrazioni più interessanti.

Barcellona è uno dei centri della movida spagnola, punto di ritrovo per giovani di tutto il mondo. Amanti della vita notturna, ma anche appassionati d’arte, del buon cibo e del mare trovano in questa città un’atmosfera frenetica e sempre al passo con le novità del momento. Se anche voi state pianificando il vostro prossimo viaggio nel capoluogo della Catalogna, vi proponiamo una guida ai suoi quartieri storici e ai migliori posti dove dormire a Barcellona.

Dove dormire a Barcellona: le migliori zone dove soggiornare

Mappa dei quartieri di Barcellona

El Born – consigliato

El Born è uno dei quartieri più alla moda di Barcellona, ed è noto per i suoi numerosi locali eleganti, boutique e autentici negozi di artigianato, ma conserva bene anche i suoi lineamenti storici: è infatti possibile passeggiare tra le piccole strade medievali che si snodano nel quartiere, e visitare le bellezze che caratterizzano questa zona della Ciutat Vella (Città Vecchia) della città.

Tra queste troviamo la Basilica di Santa Maria del Mar, tra le più affascinanti chiese in stile gotico di Barcellona, e il Mercat Del Born dove è possibile ammirare i resti della città così come si presentava nel settecento.

A El Born si trova anche il famoso Museo di Picasso, che ogni anno attira migliaia di visitatori appassionati d’arte!

Una notte in una camera doppia in un hotel di questa zona costa mediamente intorno ai 70 euro.

Ciutat Vella/Gotic – consigliato

All’interno della Ciutat Vella, l’affascinante centro storico di Barcellona, vi è un quartiere chiamato Barri Gòtic, perfetto per rilassarsi in uno dei suoi numerosi bar e ristoranti tra le viuzze medievali, o per comprare qualche souvenir nelle boutique di pelletteria e gioielli.

Qui si trova anche l’interessante Museu d’Història de Barcelona, oltre che alcuni degli edifici e delle piazze più belle della città: tra queste risaltano Plaça Reial, Plaça Sant Jaume, e la famosissima Cattedrale di Barcellona “La Seu”.

I prezzi degli hotel si alzano quando si vuole rimanere nel centro storico, ma a Barcellona tutto è relativo, e si possono trovare sistemazioni piuttosto economiche, anche intorno ai 70 euro a notte per una camera doppia.

El Raval – da evitare

Sempre a ridosso della Ciutat Vella si trova il vivace quartiere di El Raval, noto per l’arte di strada, per le gallerie d’arte e per il rinomato Museo di Arte Contemporanea di Barcellona. Qui si respira infatti un’aria frizzante, grazie alla presenza di molti bar e negozi in stile bohémien e alla moda. Di grande attrazione nella zona è anche il mercato La Boqueria, dove fare una tappa per degustare vino e tapas nel tipico stile della città!

Nonostante un passato dalla fama non proprio eccelsa, questo quartiere è stato ristrutturato e riqualificato a tal punto da essere diventato una delle zone più turistiche di Barcellona. E’ chiaro che è comunque necessario stare attenti alle piccole truffe e furti che sono rimasti purtroppo all’ordine del giorno.

La zona di El Raval è molta comoda per spostarsi in città, e una camera doppia in un hotel della zona costa mediamente sui 60 euro a notte.

Eixample – consigliato

Spostandosi a nord del centro storico, si trova il centralissimo quartiere di Eixample: questo distretto è molto grande e popolato, ed è noto per la sua struttura costituita di isolati quadrati, e per la presenza di una delle principali attrazioni di Barcellona, la chiesa della Sagrada Familia!

Questa vasta zona è caratterizzata in generale da un’architettura moderna e particolare, capace di stupire sempre i suoi visitatori.

Alloggiare nel quartiere di Eixample può costare dai 50 euro in su.

Gràcia – consigliato

L’elegante quartiere Gràcia è noto per i suoi viali del XIX secolo e le sue viuzze pedonali fiancheggiate da boutique, gallerie d’arte e cinema storici. Freschi bistrot catalani e wine bar circondano la storica Torre dell’orologio di Plaça de la Vila de Gràcia. L’architettura art nouveau di Antoni Gaudí caratterizza la zona, dalla casa Casa Vicens al fantastico parco di Parc Güell, locato su una collina sopra la città. Nel piccolissimo quartiere di Gràcia si respira un’aria di grande solidarietà e unità: i suoi abitanti infatti vivono molto le piccole strade emanando uno spirito molto particolare: è possibile vivere pienamente questa atmosfera durante la Fiesta Mayor de Gràcia a metà agosto!

Dormire in una camera doppia di questa zona costa mediamente più di 100 euro a notte.

Rambla

Forse il nome più conosciuto tra le zone di Barcellona, La Rambla è il lungo viale che collega Plaça de Catalunya con il Port Vell, passando per il centro storico. E’ notoriamente l’area più frequentata dai turisti, grazie ai suoi personaggi bizzarri e alla tipica atmosfera che emana, e proprio per questo è bene prestare attenzione ai numerosi truffatori che vi si aggirano.

Simbolo della città, La Rambla offre diverse sistemazioni e hotel, che mediamente costano sugli 80 euro a notte.

Barceloneta – vicino al mare

Barceloneta rappresenta il fulcro della vita notturna di Barcellona: in questo quartiere affacciato sul mare si trovano infatti molti locali, discoteche e la famosa spiaggia di Sant Sebastià. Solitamente molto affollata e ricca di ristoranti turistici, questa zona offre hotel per tutti i gusti!

Per chi sceglie di godere del mare della città catalana, il quartiere Barceloneta potrebbe essere il più indicato. Situata all’estremità della Rambla, questa zona affaccia direttamente lungo la costa. Nonostante non sia di grande importanza artistica, la zona di Barceloneta è un ottimo compromesso tra vacanza di relax, adatta anche alle famiglie con bambini piccoli, è una vacanza culturale: i musei e le maggiori attrazioni sono raggiungibili in 10-15 minuti.

I prezzi della zona sono molto variabili, ma il clima mite della città offre la possibilità di poter godere di questa zona anche in periodi dell’anno meno turistici.

Vila Olimpica – vicino al mare

Situato a nord di Barceloneta, questo quartiere deve il suo nome alle Olimpiadi del 1992, che portarono grandi innovazioni architettoniche in tutta la zona. Oggi rappresenta una delle aree più all’avanguardia della città, e la sua vicinanza con il centro la rende un’ottima soluzione dove pernottare. Il prezzo medio di una camera doppia qui è sui 100 euro a notte.

Sant Martì – vicino al mare

Piccolo quartiere residenziale affacciato sul mare, Sant Martí è conosciuta per la popolare spiaggia Platja del Bogatell, con baretti fronte mare, campi da beaech volley e sculture eccentriche lungo il lungomare. La Post-industriale Poblenou è piena di vivace arte di strada, con dipinti moderni catalani in una fabbrica del XIX secolo al Museo Can Framis, e un gruppo di rauciosi locali di roccia viva. Il Parc Forum ospita il festival musicale annuale Primavera Sound.

 San Martì è un’ottima zona dove dormire quando si visita la Barcellona: è infatti tranquillo, economico e con belle spiagge. Dormire qui costa indicativamente sui 60 euro a notte.

Sanits-Montjuic – economico

Sviluppato intorno all’omonima collina, questo quartiere verdeggiante Sants-Montjuic ospita ben due musei d’arte, il Museu Nacional d’Art de Catalunya e la Fundació Joan Miró. Inoltre sulla collina si trova anche l’affascinante forte di Montjuïc, dal quale si gode di un magnifico panorama sulla città. Gli hotel di questa zona spaziano dai più economici ai più costosi.

Nel quartiere più collinare di tutta Barcellona potrete vivere un’esperienza davvero unica. Lontano dal centro più gettonato della città, raggiungibile con la metropolitana, Montjuic vi catturerà con i suoi palazzi arroccati lungo le strade in salita: la camminata sotto il sole sarà ripagata sicuramente da una delle viste più belle su tutta la città.

La distanza dal centro della città rende Montjuic anche una zona più economica in cui pernottare.

Domande frequenti su dove alloggiare a Barcellona

In che zona dormire a Barcellona?

Se venite a Barcellona per la prima volta vi consigliamo Barrio Gotico, Ciutat Vella/Gotic, Eixample e Gracia. La zona da evitare è sicuramente quella del Raval.

Dove dormire a Barcellona a poco prezzo?

Montjuic è dove dormire a Barcellona spendendo poco, ma ve lo sconsigliamo se venite per la prima volta.

Dove dormire a Barcellona vicino al mare?

I quartieri vicino al mare son Barceloneta, San Marti e Villa Olimipca.

[Voti: 1   Media: 5/5]

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata