Negli ultimi anni si è parlato sempre più di Matera. La città capoluogo dell’omonima provincia della Basilicata è infatti Capitale Europea della Cultura 2019 insieme alla bulgara Plovdiv. La città oggi conta 60.400 abitanti circa, ma il centro della città cominciò a popolarsi già abitata dal paleolitico, per poi svilupparsi come parte della Magna Grecia.

Non c’è da stupirsi se Matera è una delle città abitate più antiche del mondo. Le bellezze di Matera sono riconosciute a livello internazionale, tanto che nel 1993 i famosi Sassi della città, i tipici rioni, sono entrati a far parte del patrimonio dell’UNESCO.

Matera è una città unica nel suo genere ricca di siti storici e aree naturali e soddisfa tutti i tipi di turisti. Dove dormire però? Ecco le aree migliori in cui alloggiare durante un viaggio in questa splendida città.

Dove alloggiare a Matera: le migliori zone e cosa vedere

Dormire a Sasso Caveoso

Sasso_caveoso Matera

Sasso Caveoso è uno dei due Sassi che rendono celebri la città. Il nome di questo rione deriva da caveosus data la presenza di numerose grotte nella zona. Il nome però calza a pennello anche grazie alla distribuzione delle case che ricorda quella della cavea di un anfiteatro greco. L’area deve il suo caratteristico colore chiaro al tufo, la cui antica cava sorge