Parigi, la capitale della Francia, è una delle principali città europee e un centro riconosciuto al livello mondiale per l’arte, la moda, la gastronomia e la cultura. Il suo paesaggio urbano del XIX secolo è attraversato da ampi viali costruiti sopra il fiume Senna che attraversa la città fa da casa alle ai 2.148 milioni di abitanti. Oltre a monumenti come la Torre Eiffel e la cattedrale gotica di Notre-Dame del XII secolo, la città è nota per la sua cultura dei caffè e le boutique di stilisti rinomati lungo la Rue du Faubourg Saint-Honoré.

Parigi è una meta per le vacanze ambita da turisti di tutto il mondo e possiamo tranquillamente definirla come una destinazione sempreverde, adatta a tutti durante tutto l’anno.

Se state pianificando il vostro prossimo viaggio nella “ville lumiere”, vi proponiamo una mini guida ai quartieri parigini e le zone migliori dove dormire a Parigi, per una vacanza indimenticabile.

Dove alloggiare a Parigi: i migliori quartieri e quali hotel scegliere

Mappa quartieri Parigi

I quartieri con cui è divisa Parigi si chiamano arrondissements e sono 20, posti a spirale dal centro città – vedi foto. Le zone vicino al numero 1 sono quelle più centrali dove si contentano la maggior parte dei punti d’interesse turistici, per poi continuare fino ai numeri vicino al venti che sono i distretti più lontani, dove in genere vive chi lavora o studia a Parigi.

Parigi non è una città economica e nemmeno i suoi hotel, soprattutto quelli situati nelle zone più centrali, ma essendo una città grande nelle zone meno turistiche gli alloggi sono di gran lunga più economici. In linea di generale, i prezzi di una camera doppia in un hotel abbastanza buono per una notte di solito superano i 100 euro, tuttavia è anche possibile trovare hotel per 70-90 euro, soprattutto in zone come Montparnasse, Montmartre , o in zone più lontane dal centro più turistico.

Nei paragrafi successivi andiamo a vedere i quartieri migliori dove alloggiare a Parigi durante le vacanze con consigli e cosa vedere in ciascuno.

blank

Arrondissement 1 e 2

L’arrondissment 1, come suggerisce il numero, è quello dove comincia la storia di Parigi: il cuore della città storica. Qui troviamo il museo del Louvre, che ospita l’italiana “Gioconda”, che è il punto focale di questo vivace quartiere caratterizzato da viali e parchi come le Tuileries e il Palais Royal del XVII secolo.

Le boutique di stilisti e le gioiellerie di lusso lungo le eleganti Rue Saint Honoré e Place Vendôme, confermano l’eleganza di questa zona. Sempre in questa zona c’è il centro commerciale più famoso di tutta la città: Les Halles, che  ospita catene di moda internazionali. Lo shopping continua lungo la famosissima Rue de Rivoli, con altri negozi di lusso e di catene con marchi internazionali.

A nord, confinante con il primo, troviamo l’eclettico Arrondisment 2. Nella zona di Sentier troviamo negozi di moda che fanno da perimetro al mercato di Rue Montorgueil. Boutique stravaganti fiancheggiano i viali che richiamano lo chic del passato come la Galerie Vivienne, mentre i buongustai si radunano al Passage des Panoramas e nei ristoranti nipponici nel principale quartiere giapponese della città lungo Rue Sainte-Anne. Qui si trova l’Opéra Comique. Inoltre, la Bourse ha luogo.

Queste due zone sono parecchio turistiche e i prezzi degli alloggi tendono ad essere alti, così come i ristoranti, ma vista la zona non poteva essere altrimenti. Se non avete limiti di budget sicuramente è la zona migliore dove alloggiare a Parigi.

Champs-Elysées – 8° arrondissment

A est confinante con l’arrondissment 1, troviamo i Champs-Elysées. Se amate il lusso e lo shopping, questa è la zona migliore dove alloggiare a Parigi. Conosciuto in tutto il mondo, questo quartiere è il più esclusivo della capitale, con ampi viali alberati su cui si susseguono boutique di marchi d’alta moda, gioiellerie, pasticcerie raffinate e palazzi storici. Non mancano attrazioni turistiche, come l’Arco di Trionfo e Place de la Concorde, la quale confina con i Jardin des Tuileries.

Come potrete immaginare i costi degli hotel sono decisamente più alti in quanto la zona conta per lo più strutture di lusso. In ogni caso avrete la comodità di essere vicino alle attrazioni principali di Parigi e con l’ottimo servizio dei mezzi pubblici potrete facilmente spostarvi verso altri quartieri.

Le Merais – 3° e 4° arrondissment

Il quartiere Le Marais, anche noto come SoMa (South Marais), è situato a est degli arrondissment 1 e 2. Infatti, questo quartiere si trova tra il 3° e 4° arrondissement ed è noto anche come il quartiere gay-friendly dove si possono trovare diversi bar e discoteche. Un tempo quartiere ebraico della città, l’area ospita ancora numerosi ristoranti kosher. La Place des Vosges ospita eleganti portici e il Musée Victor Hugo, dove visse lo scrittore. Le strade intorno alla metropolitana di Saint-Paul portano alla Maison Européenne de la Photographie.

La zona è ben servita con i mezzi di trasporto ed è molto vicina al Louvre. Questa zone è anche nota per la vita notturna, infatti, la sera i bar si animano con giovani che escono per bere un drink dopo lavoro o università.

Questa zona della città è un ottimo compromesso tra vicinanza alle maggiori attrazioni e risparmio. Gli alberghi qui hanno costi leggermente più bassi e potrete trovare varie soluzioni per la vostra permanenza.

Dormire nel quartiere latino – 5° arrondissment

Locato sud di Merais, sulla riva sinistra della Senna, una delle zone più affascinanti di tutta Parigi è il “Quartiere Latino”, che si distingue per il suo stile bohémien. Qui risiede la Sorbona, una delle università più prestigiose del mondo, che ne è diventata il cuore del quartiere; ancora oggi quest’area è la casa di molti studenti provenienti da tutto il mondo. Questo distretto è anche conosciuto per le sue librerie particolari, tra cui Shakespeare & Company.

Le attrazioni per famiglie includono i giardini botanici Jardin des Plantes e il Museo Nazionale di Storia Naturale. Il maestoso edificio del Panthéon custodisce i resti di notabili come Voltaire e Marie Curie.

  • Qui potrete trovare ottimi affari, sia come alberghi che se deciderete di affittare un appartamento. Potrete godere di un’atmosfera rilassata, ma vivace.

Faubourg Saint-Germain – 7° arrondissement

A ovest del quartiere latino, troviamo l’arrondissmant 7, dove ha luogo l’iconica Torre Eiffel e il suo parco Champs de Mars. L’area attira i turisti verso punti di riferimento culturali che includono il Musée d’Orsay e la sua collezione d’arte impressionista, il Musée Rodin con il suo giardino di sculture e il museo dell’armeria Les Invalides, che ospita la tomba di Napoleone. I buongustai affollano i vivaci caffè, ristoranti e negozi gourmet in Rue Cler e intorno al centro commerciale Le Bon Marché.

Dormire a Trocadéro – 16° arrondissment

Superando il ponte e andando dall’altra parte della Senna, nel 16° arrondissement troviamo il quartiere Trocadéro, che comprende una delle aeree più monumentale di tutta Parigi. Dal cuore di questo quartiere potrete avere una vista unica sulla Tour Eiffel, sui Giardini delle Tuileries e molto altro. Passeggiando lungo la Senna potrete addentrarvi nel cuore pulsante della vita turistica e cittadina di una capitale europea. L’elegante ospita ambasciate straniere e rinomati musei, tra cui la Fondation Louis Vuitton e il Palais de Tokyo. Hilly Passy, ​​sede dei residenti più ricchi della città, ospita ristoranti alla moda e la Maison de Balzac, una casa museo dove un tempo viveva il romanziere. Le famiglie si recano al Bois de Boulogne per i suoi laghi in barca e il parco a tema per bambini.

  • La zona del Trocadéro è molto esclusiva e gli hotel hanno generalmente prezzi molto elevati. Se siete alla ricerca di una sistemazione più economica in questo quartiere, vi consigliamo di dare un’occhiata ad affittacamere e B&B.

Dormire a Montmartre – 18° arrondissement

Camminando tra vicoli e piazzette gremite di pittori, ritrattisti e artisti di strada, vi ritroverete a conoscere la vera essenza di Montmartre. Il quartiere più collinare della città domina Parigi dall’alto con la stupenda Basilica del Sacro Cuore. Vi consigliamo di alloggiare in uno degli alberghetti pittoreschi di questa zona, risparmiando qualcosa rispetto a zone più centrali. Siamo sicuri che la distanza dal centro sarà ripagata dalle meraviglie di uno dei quartieri più artistici del mondo.

Situato nel 18 ° arrondissement, l’affascinante quartiere collinare di Montmartre (noto anche come “La Butte”) è un antico villaggio di artisti un tempo abitato da Picasso e Dalí e sede della basilica del Sacro Cuore a cupola. Ci sono ampie vedute della città dalle sue strade ripide e tortuose, mentre l’iconico cabaret del Moulin Rouge sottostante attira turisti e nightclubbers. Bar e ristoranti alla moda retrò punteggiano la vivace zona di Lamarck.

Dormire a Montparnasse – 14° arrondissement

Nella parte sud della città, Montparnasse è oggi un quartiere dinamico e residenziale. Gli appassionati di musica potranno qui rendere omaggio al compianto leader dei Doors. Jim Morrison infatti riposa con altri illustri artisti, scrittori, attori e uomini politici nel cimitero monumentale di Montparnasse.

La vivace zona di Montparnasse è nota per le catene di negozi, le crêperie e i bistrot storici un tempo frequentati da autori come Hemingway. Jean-Paul Sartre è sepolto nel cimitero di Montparnasse, mentre le Catacombe di Parigi sono ossari situati in ex tunnel minerari. I musei includono il Musée Bourdelle pieno di sculture e il Musée du Général Leclerc a tema della Seconda Guerra Mondiale. Tour Montparnasse è un grattacielo con vista a 360 gradi su Parigi.

  • Collegato in maniera eccellente con mete più turistiche della città, questa zona rappresenta una scelta ideale per risparmiare sul vostro soggiorno: troverete infatti alberghi moderni, con prezzi competitivi.

Dormire Bastille – 11° arrondissement

La zona alla moda della Bastiglia è nota per la sua vivace vita notturna e per l’Opéra Bastille, il principale teatro dell’opera della città. Boutique indie e ristoranti alla moda fiancheggiano Rue de Charonne, parte di una scena in continua evoluzione per lo shopping e la ristorazione tra le piazze République e Nation. La tranquilla Coulée Verte René-Dumont è una passeggiata in giardino lungo un’ex ferrovia sopraelevata, mentre Marché d’Aligre è un famoso mercato alimentare con bancarelle di antiquariato.

Dormire a Pigalle

Hip Pigalle è famosa per il suo quartiere a luci rosse illuminato dai neon e per la sua eclettica vita notturna, dal cabaret del 19° secolo Moulin Rouge ai cocktail bar glam. A sud di Boulevard de Clichy, i bistrot contemporanei lasciano il posto ai grandi edifici neoclassici del XIX secolo che hanno fatto guadagnare alla zona il soprannome di Nouvelle Athènes (Nuova Atene). Tra i musei d’arte più importanti ci sono il Musée National Gustave Moreau e il Musée de la Vie Romantique.

[Voti: 1   Media: 5/5]

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata